Di Maio M5S: Il movimento non voterà la legge per le ‘armi facili’

In Parlamento è arrivato un decreto legge firmato da 70 deputati che punta a facilitare la legale acquisizine delle armi per la difesa personale. Nessun esponente del Movimeneto lo voterà. Spiega Di Maio.

Più sicurezza non vuol dire certo più armi in strada, al contrario, andiamo avanti col contratto di governo, rispettando la volontà dei cittadini.Pensiamo alle imprese e a creare nuovi posti di lavoro, piuttosto’. -Poi aggiunge-

Così Luigi Di Maio in un post pubblicato su Facebook.

di Redazione

Riproduzione riservata

Di Maio Espelle ‘De Vito’ dal Movimento

Questa mattina L. Di Maio ha espulso Marcello De Vito, il presidente dell’ Assemblea Capitolina arrestato con l’ accusa di corruzione.

Secondo quanto riportato dai verbali del pm:

De Vito esponente dei 5 stelle a Roma, avrebbe preso tangenti per facilitare la costruzione dello stadio nella capitale (la società non risulta coinvolta nelle indagini).

Quanto emerge in queste ore oltre ad essere grave è vergognoso, moralmente basso e rappresenta un insulto a ognuno di noi, a ogni portavoce del Movimento nelle istituzioni, ad ogni attivista che si fa il mazzo ogni giorno per questo progetto. Non è una questione di garantismo o giustizialismo, è una questione di responsabilità politica e morale: è evidente che anche solo essere arrivati a questo, essersi presumibilmente avvicinati a certe dinamiche, per un eletto del movimento è inaccettabile-. afferma dai social Di Maio.

di Redazione

Riproduzione riservata